Festa Winx – addobbi e giochi

standard 25 maggio 2017 2 responses

E dopo aver  scalato montagne ghiacciate con la festa di Frozen, esplorato gli abissi con la festa della Sirenetta e cantato e ballato alla festa di Minnie mia figlia quest’anno ha voluto a tutti i costi la festa delle WINX. Tema che non ho abbracciato con piacere vista soprattutto la difficoltà nel trovare stimoli maschili ma volevo renderla felice e così è stato.

Se seguite il mio blog da qualche tempo avrete potuto notare come io sia appassionata di feste fai da te. Questo vuole essere anche un aiuto a tutte voi mamme che volete organizzare delle feste incredibili, di quelle dove le altre mamme ti fermano per strada per ringraziarti ma spendendo poco e soprattutto facendo tutto da soli (niente catering, animazione etc.). Sembra impossibile? No non lo è.

Divido sempre la mia organizzazione delle feste in vari punti:

addobbi e allestimento
costumi (si sono una fan del travestimento)
angoli gioco
il buffet
E tutto parte ovviamente dall’invito!

Per questa festa delle Winx  volevo qualcosa di bellissimo e fatato.  Ho pensato dunque di fare degli inviti ABITO DI FATA.

Vi serviranno:

  • cartoncino colorato 2 colori (grammatura alta)
  • cartoncino glitterato
  • colla a caldo
  • tulle glitterato
  • fogli bianchi
  • forbici

Ho tagliato le forme con la mia plotter da taglio ma potete farli anche a mano. Basta ritagliare i vari modelli su foglio semplice e dopo ritagliarli nei cartoncini. Ho preparato la grafica sul pc per l’invito interno niente vi vieta di farla a mano se non bazzicate di programmi di grafica. Ho tagliato il tulle e assemblato tutto con la colla a caldo.

Costo per 30 inviti circa 6 € ma effetto stratosferico.

Ho scelto un tema fatato scegliendo:

  • tovaglie rosa su cui ho adagiato del tulle rosa glitterato e pon pon rosa e fucsia
  • il tavolo era ricoperto di nastri di raso e fucsia
  • palloncini rosa e fucsia in aria e per terra
  • palloncini a elio a forma di Winx
  • piatti, bicchieri, tovaglioli, cannucce e posate rosa e fucsia
  • tunnel dell’orrore (homemade)
  • sparapugni (homemade)
  • mostri disegnati
  • etichette a tema winx (homemade)
  • musica a tema Winx e Disney

Essendo i bambini cresciuti ho pensato di creare vari angoli gioco attraverso un percorso alla conquista dei poteri da Winx o da Specialista se maschietti.  Mia figlia voleva a tutti i costi i poteri magici come le Winx e dopo essermi arrovellata per bene ho pensato di fare delle cose da lanciare che potessero richiamare i poteri delle Winx ovvero del fuoco, del ghiaccio, dell’acqua, della natura etc. Ogni potere magico era nascosto in un sacchetto disseminato per la sala. Per prima cosa dunque bisogna trovare il potere magico e poi passare alle tre prove magiche attraversando un passaggio segreto dove ricevere ali e capelli glitterati per le bimbe e spade e capelli glitterati per i maschietti.

Per realizzare i poteri magici:

  • anelli da doccia in plastica
  • nastri di raso
  • colla a caldo
  • sacchetti di carta
  • cartoncini con su scritto il potere magico trovato

Prendete ogni anello e circondatelo con nastro di raso che fermerete con la colla a caldo. Son carinissimi da lanciare che fanno anche la scia.

Dunque dopo aver ottenuto i costumi e i poteri magici potevano iniziare il percorso. Il percorso era composto da TUNNEL DELL’ORRORE, SPARAPUGNI e UCCIDI I MOSTRI.

Per realizzare il Tunnel dell’Orrore avrete bisogno di:

  • varie scatole di cartone grandi e medie (io ne ho fatte una ventina)
  • scotch da imballaggio

Matteo è stato l’ingegnere del tunnel. Ha composto un percorso con anche vicolo cielo unendo le varie scatole con scotch da imballaggio. Ha fatto attenzione che non ci fossero spuntoni all’interno. E’ stato veramente bravo, sono molto orgogliosa di lui. I bambini sono impazziti per il tunnel ovviamente!

Avevo poi creato la scatola del Tirapugni e per realizzarla avrete bisogno di:

  • un grande scatola di cartone
  • bicchieri di plastica da birra
  • colla a caldo
  • colori acrilici
  • carta velina colorata
  • colla vinavil
  • cutter
  • piccoli premi

Io e Annastella ci siamo divertite molto a comporre questa scatola tirapugni. Per prima cosa Matteo ha ritagliato dei cerchi con il cutter su una parete usando come modello un bicchiere di plastica grande. Noi abbiamo dipinto le pareti con colori acrilici. Abbiamo dunque appicicato con colla vinavil due fogli di carta velina colorata nella parte interna della scatola. Abbiamo dunque infilato in ogni bicchiere di plastica un piccolo premio e lo abbiamo attaccato nella parte interna della scatola in corrispondenza di ogni buco. In questa maniera tutti i bambini avevano l’opportunità di tirare un pugno e vincere un premio.

Infine c’era la possibilità di sparare ai mostri. Ho realizzato su due cartoncini verdi dei mostri spaventosi (disegnati da Matteo). Li ho attaccati alla parete e vi erano le stelle filanti per spararli! Era divertentissimo vedere come i bimbi attaccassero i mostri con le stelle colorate.

Non potevano mancare gli angoli gioco per un attività più tranquilla: Crea la maschera da Specialista o lo specchio magico da Winx. Avevo comprato delle sagome in gommapiuma da comporre senza l’aiuto dei genitori.

La prossima volta parleremo del food e dei goodies, infine dei costumi per terminare il resoconto della festa.

Se volete consigli per i vostri parties o se volete inviarmi foto delle vostre meraviglie vi aspetto!

Jess

 

Festa dei Supereroi

standard 3 febbraio 2017 1 response

Son passati un po’ di mesi ma non avevo ancora sfoderato sul blog la fantastica festa di Halloween che ho organizzato l’anno scorso: FESTA DEI SUPEREROI! Siamo vicini a carnevale e potrebbe darvi qualche idea!

Ho iniziato come al solito a progettare con largo anticipo la festa. Questa volta era facile. I supereroi li conoscono tutti, c’è l’imbarazzo della scelta.

Per prima cosa ho scelto i nostri costumi: io volevo essere Batwoman e Matteo Doctor Strange . Annastella ha voluto essere Spidergirl. Per il mio costume e quello di Annastella ho fatto delle magliette ad hoc ritagliando del vinile nella forma dei simboli dei supereroi e poi li ho applicati su delle tshirt abbinando delle gonne sotto e dei mantelli. Matteo invece ha indossato un mantello, camicia blu e ha fatto a mano con del cartone l’occhio d’Agamotto.

Per gli addobbi mi sono scatenata. Partendo da fuori ho fatto svariati cartelli tra cui quello dell’aereo della donna invisibile e quello per l’ingresso con su scritto SCAN TO ENTER e l’impronta della mano di Annastella bagnata nelle tempere.

Dentro abbiamo creato una skyline della città da usare per le foto con del semplice cartoncino nero e giallo e vari cartelli con le parole classiche dei fumetti sui supereroi.

Ma veniamo al buffet! Ho utilizzato una tovaglia nera di carta e piatti e bicchieri gialli, il resto della posateria era nera. Ho messo i cartelli con le parole dei supereroi, targhettine per tutti i cibi a forma di fumetto e addirittura dei mantelli a tutte le bottiglie fatti con ritagli di feltro. Ed ecco il menu della festa Supereroi che comprendeva:

  • polpettine fritte
  • strudel con scarole olive e capperi
  • chicken pie
  • panini al latte come se piovessero farciti a 5 gusti diversi
  • bicchierini di pollo al curry con uvetta e mandorle
  • wurstellini in sfoglia a forma di ragno
  • quiche rustica con ricotta
  • pizza
  • tartine con formaggi francesi e speck
  • cheesecake salata con mousse di mortadella
  • mini pie dalla mela e cannella
   
 Dettaglio di bottiglia supereroe.
Tutti i bambini hanno ricevuto uno speciale kit da supereroe! Ho realizzato delle luci per chiamare Batman applicando dei piccoli pipistrelli di vinile (ma potete anche farli di cartoncino nero stampandoli dal web) e dei polsini da supereroi con del feltro e colla a caldo, chiudendoli con del velcro.
Spero vi sia piaciuto questo post un po’ lungo ma molto dettagliato su come organizzare una Festa dei Supereroi e come sempre se avete delle domande o volete qualche consiglio sono a vostra disposizione. Potete trovare anche la festa di halloween dei pirati e quella di Csi.

Party bacini,

Jess

CONSIGLIA Cookies classici