Focaccia pugliese

standard 18 aprile 2017 2 responses

Adoro la pizza in tutte le sue declinazioni.

Impastare è qualcosa che mi riporta ai tempi antichi, mi fa alleggerire il peso dei miei pensieri, la mia mente si perde e ritrova la sua strada.

Ho imparato in questi anni molte cose. Son passati i tempi del metto tutto in ciotola e vediamo cosa ne esce. So molto di farine, di idratazione, di tempi di lievitazione, di cottura. Ma in realtà sono sempre la stessa, quella che alle volte butta tutto insieme e impasta. Ultimamente si ragiona troppo e si perde la magia della semplicità. Io sono così, semplice e verace…come le mie ricette. E’ inutile riempirsi di mille parole ma bisogna puntare al risultato ovvero il profumo che esce dal forno e ti fa tornare bambina.

Dopo aver fatto la pizza con pasta madre, la focaccia, il pane senza impasto, i panini morbidissimi e molte altre ricette presenti nel blog ho deciso di lasciarvi la mia personale ricetta della focaccia pugliese. Ok non sono pugliese, non ho la ricetta originale, ma la faccio buona! La mia focaccia pugliese è quella classica con i pomodorini e la lievitazione in teglia. Il sapore speciale lo da la semola di grano duro che è irrinunciabile! Potete variare dall’originale focaccia pugliese aggiungendo anche le olive o la cipolla o persino le patate. Il risultato sarà sempre speciale.

Focaccia pugliese
Autore: 
Cook time: 
Tempo di preparazione: 
 
Ingredienti
  • 300 gr semola di grano duro
  • 200 gr farina 00
  • 330 ml acqua
  • 4 gr lievito di birra essiccato
  • 1 patata grossa
  • una ventina di pomodorini ciliegino
  • origano
  • 40 ml olio extravergine di oliva + olio per la superficie
  • 12 gr sale
Procedimento
  1. Fate bollire una patata in acqua bollente. Quando cotta, sbucciatela e schiacciatela. Fatela raffreddare fino a diventare tiepida.
  2. Mettete in una ciotola la farina, la patata e il sale. Versate al centrol'acqua e l'olio e lavorate gli ingredienti per una decina di minuti trasferendolo su un piano infarinato, fino a ottenere un impasto liscio e morbido. (Se usate una planetaria aggiungete tutti gli ingredienti e l'olio solo alla fine a fino mentre impastate a bassa velocità).
  3. Trasferitelo nuovamente nella ciotola, copritelo con la pellicola per alimenti e lasciatelo lievitare in un luogo tiepido fino a quando avrà raddoppiato di volume.
  4. Trasferite l’impasto in una teglia di 35 centimetri ben oliata e stendete l'impasto. Versate sopra l'impasto altro olio e schiacciate l'impasto.
  5. Affondate i pomodorini lavati nell’impasto. Cospargete quindi con l'origano. Lasciate lievitare la focaccia per almeno 1 ora ancora o due. Cuocete in forno già caldo a 220° per 20/25 minuti.

La focaccia pugliese è buona sia calda che a temperatura ambiente. E’ perfetta per i buffet, pranzi e picnic. Si conserva svariati giorni se ben avvolta nella pellicola.

Pronti a mettere le mani in pasta? Vi aspetto!

Ringrazio la mia amica Manuela Ruggiu per le splendide foto.

Bacini focacciosi,

Jess

 

Succo di pera

standard 20 marzo 2017 2 responses

E anche questo mese per lo scambio ricette delle Bloggalline son riuscita a trovare una ricetta DE LI ZIO SA.

Ero in scambio con la mia amica Chiara della Cucina dello Stivale. Chiara è un genio, fa mille cose squisite, però noi siamo a dieta…sigh! Per questo motivo ho cercato una ricetta che fosse perfetta per la mia piccola, qualcosa di buono e sano, perfetto per la merenda. Spulciando il suo blog sono così arrivata al succo di pera fatto in casa. E’ facilissimo! Ci vogliono 10 minuti di orologio per farlo e il sapore è naturale e buonissimo. Ho ridotto drasticamente lo zucchero, non amiamo le cose dolcissime, ma aggiungetelo pure se lo volete più dolce.

Succo di pera
Autore: 
Cook time: 
Tempo di preparazione: 
 
Ingredienti
  • 800 ml di acqua
  • 300 g di pere mature (peso al netto degli scarti)
  • 20 g di zucchero semolato
  • 20 ml di succo di limone
Procedimento
  1. Portate a bollore acqua e zucchero. Fate bollire per tre minuti, quindi aggiungete le pere sbucciate e tagliate a dadini e il succo di limone. Preparate uno sciroppo portando a bollore l’acqua con lo zucchero.
  2. Fate cuocere per una decina di minuti mescolando ogni tanto. Spegnete e quindi frullate.
  3. A questo punto potete o consumare nel giro di tre giorni tenendo il succo in frigo oppure potete imbottigliare in bottigliette o vasetti sterilizzati il succo ancora caldo e girarle a testa in giù. Così si conserverà svariati mesi. Controllate sempre la presenza del vuoto.

Il succo di pera fatto in casa è perfetto per le merende e i picnic e i vostri bimbi ne andranno matti.

Buona primavera,

Jess

 

CONSIGLIA Nordic Tales 2017