Torta alle albicocche

standard 13 giugno 2018 Leave a response

Mi piacciono le torte soffici e semplici per la colazione. La mia torta alle albicocche è proprio così: semplice, vera, buona.

Le albicocche tanto attese (noi siamo gran consumatori in casa) sono finalmente arrivate. Le adoro con il loro bel colore arancione, ricche di betacarotene, sono utili per la pelle (dicono anche per l’abbronzatura) e aiutano con il colesterolo. E poi sono leggerine, con quel sapore dolce e un po’ acidulo, morbide e sode, ci sono insomma per tutti i gusti,

Questa torta alle albicocche è facilissima da fare. Si tiene bella morbida e deliziosa e la presenza del frutto intero nell’impasto da un bel colore e una leccornia da mangiare. La torta è soffice come una nuvola, vi tocca provarla. E poi quanto è bello fare delle torte di stagione con prodotti freschi e profumati?

Oltrettutto è una torta versatile e potrete scegliere di sostituire le albicocche con qualsiasi altro frutto come le pesche, i fichi, le mele…

Torta alle albicocche
 
Cook time
Tempo di preparazione
 
Autore:
Ingredienti
  • 300 g di farina
  • 180 g di zucchero
  • 3 uova
  • 100 ml di latte
  • 110 g di olio di semi di arachidi
  • 4 albicocche intere
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • la buccia grattugiata di un limone
Procedimento
  1. Preriscaldate il forno a 180°.
  2. Montate le uova con lo zucchero fino a quando diventeranno spumose. Aggiungete il latte, la buccia grattugiata del limone. Unite la farina ed il lievito. Mescolate. Infine unite l'olio a filo e mescolate fino a completo assorbimento.
  3. Imburrate uno stampo tondo e versate l'impasto. Lavate e dividete le albicocche nelle due metà avendo cura di togliere il nocciolo. Posizionate le metà di albicocche sull'impasto senza spingerle sul fondo.
  4. Infornate per circa 50 minuti e fate la prova stecchino prima di sfornare. Lasciate raffreddare e servite.

Ringrazio la mia amica Manuela Ruggiu per le splendide foto.

Visto che torta superfluffosa e morbidona? La torta alle albicocche è uno spettacolo. Ma se proprio non vi basta ecco un’alternativa ovvero il plumcake allo yogurt di albicocche.

E per il FATTO DA VOI ecco la torta alle albicocche di Alessandra, Mimma ed Emanuela.

Bacini estivi,

Jess

Saccottini al cioccolato

standard 7 maggio 2018 1 response

Ecco pronta un’altra ricetta buonissima da colazione.

Ho sempre adorato i saccottini al cioccolato, quelli con il pan brioche e il ripieno buono di cioccolato. Avendo svariate uova di Pasqua residue da consumare ho pensato di proporre questa colazione golosa e sana perchè fatta in casa! I saccottini sono abbastanza facili di fare e il risultato è strepitoso, i bambini ne andranno matti. Vi lascio sempre la ricetta delle brioche con pasta madre per chi vuole un’alternativa di lievito.

Saccottini al cioccolato
 
Cook time
Tempo di preparazione
 
Autore:
Ingredienti
  • 500 gr manitoba
  • 90 gr zucchero
  • 6 gr lievito di birra secco
  • 1 uovo
  • 80 gr burro ammorbidito
  • 280 gr latte
  • pizzico di sale
  • vaniglia
  • cioccolato fondente/nutella/nocciole/marmellata
Procedimento
  1. Mettete nella ciotola o in planetaria la farina, lo zucchero, il lievito, uovo, burro, latte e zucchero. Impastate almeno 10 minuti fino ad ottenere una palla di impasto elastico e compatto.
  2. Fate lievitare almeno 3 ore o fino al raddoppio ben chiuso.
  3. Con il mattarello stendete un quadrato. Dividete il quadrato in 6/8 strisce larghe circa 10 cm e lunghe 18 cm. (Se li desiderate più grandi aumentate le dimensioni).
  4. Mettete su ogni striscia il ripieno a vostra scelta. Io preferisco cioccolato fondente ma potete aggiugere anche granella di nocciole oppure marmellata etc.
  5. Ripiegate ogni striscia in 3 fino ad avere il vostro saccottino e sigillate il bordo. Lasciate lievitare per un'altra ora. Quando saranno belli gonfi spennellate la superficie con uovo sbattuto e acqua. Infornate a 180° per circa 15/20 minuti.
  6. Spolverate con zucchero a velo quando raffreddati.

 

Non vi sembrano buonissimi questi saccottini al cioccolato? A me fanno una voglia incredibile. Proprio come la manina di Annastella che prova a rubarne uno!

Bacini golosi,

Jess