Cantucci al cioccolato

standard 24 luglio 2018 Leave a response

So che non è proprio tempo di far biscotti ma io, ape operaia, amo mettermi a spignattare e fare cose divertenti con la mia bimba. Questa volta avevo proprio voglia di mangiare dei cantucci al cioccolato e allora ho deciso di farli.

I cantucci al cioccolato sono una variante dei tipici cantuccini toscani, i biscotti alle mandorle che si mangiano pucciati nel vin santo. Ottimi a colazione ma anche dopo cena i cantucci al cioccolato hanno il tipico passaggio della doppia cottura per renderli croccanti e perfetti.

Nei miei ho tenuto le mandorle ma se volete potete anche sostituirle con le nocciole. I gusti son gusti!

Pronti a provarli? Son veramente facilissimi da fare.

Cantucci al cioccolato
 
Cook time
Tempo di preparazione
 
Autore:
Ingredienti
  • 280 gr farina
  • 160 gr zucchero
  • 10 gr burro morbido
  • 1 uovo
  • 100 gr mandorle sgusciate
  • 60 gr gocce di cioccolato
  • pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 1 cucchiaio vino liquoroso
Procedimento
  1. Mettete in una ciotola la farina e aggiungete il burro fuso, lo zucchero, il lievito, l'uovo e il pizzico di sale. Mescolate bene impastando.
  2. Aggiungete quindi le mandorle, il cioccolato e il vino liquoroso. Impastate bene e formate un panetto.
  3. Dividete il panetto e ottenete due filoncini stretti uguali. Spennellate con un tuorlo e poi spargete dello zucchero sulla superficie.
  4. Infornate a 200° per 20 minuti, sfornate, lasciate raffreddare ⅔ minuti.
  5. Con un coltello tagliate i tipici cantucci spessi circa 1.5 cm. Disponeteli di nuovo sulla teglia e infornate nuovamente a 160° per circa 20 minuti.
  6. Lasciate raffreddare.

I cantucci al cioccolato se ben chiusi si conservano anche un mese. Io li metto in una scatola di latta ermeticamente sigillata.

Quanto son buoni ed uno tira l’altro. Alcuni preferiscono non aggiungere il burro e al suo posto un altro tuorlo ma un po’ di fragranza in più non dispiace. Ringrazio come sempre la mia amica Manuela Ruggiu per le splendide foto.

Altri biscotti veramente buoni da non perdere sono i biscotti con la marmellata e quelli ai fiocchi d’avena.

Questa è l’ultima ricetta prima delle vacanze e vi auguro una bellissima e felicissima estate come mi auguro sarà la mia.

Bacini d’estate,

Jess

 

 

 

Pasta fredda al pesto e pomodorini

standard 18 luglio 2018 Leave a response

E’ estate e la fanno da padrone le paste fredde. Sono comodissime per pranzi veloci a casa, al mare, al picnic. Ma anche durante l’anno come pranzo in ufficio perchè pratiche da portare e da gustare velocemente. Per questo motivo dopo la pasta fredda con le melanzane ho pensato di proporvi la pasta fredda al pesto e pomodorini.

La pasta fredda al pesto e pomodorini è velocissima da fare e poi è buona e profumata con il sapore spiccato di basilico. Perfetta anche per vegetariani e vegani che vogliono una pasta con sprint ma senza la fatica di preparare tante verdure.

Potete sicuramente provare tante varianti come ad esempio aggiungere dei pomodori secchi oppure delle olive o ancora della mozzarella o la feta. Tutte alternative gustosissime. E perchè no anche il tonno è perfetto.

Pasta fredda al pesto e pomodorini
 
Cook time
Tempo di preparazione
 
Autore:
Ingredienti
  • 350 gr pasta
  • 200 ml pesto
  • 20 pomodorini ciliegino
  • parmigiano
  • sale
Procedimento
  1. Tagliate i pomodorini a spicchi e uniteli al pesto.
  2. Lessate la pasta in acqua salata e scolarla al dente. Lasciate raffreddare.
  3. In una ciotola aggiugete la pasta, il pesto con i pomodorini e una generosa manciata di parmigiano.
  4. Servire a temperatura ambiente.

Io il pesto amo farlo in casa e unisco alle foglie di basilico, olio, pinoli e mezzo spicchio d’aglio. Preferisco aggiungere solo dopo il pecorino per evitare che imbrunisca per ossidazione. Se avete poco tempo potete utilizzare quello pronto.

Buonissima questa pasta fredda con pesto e pomodorini, si fa in un battibaleno.

Ringrazio come sempre la mia amica Manuela Ruggiu per le splendide foto.

Bacini d’estate,

Jess