Pasticcio di tagliolini

standard 27 Nov 2018 1 response

Quando ero piccola la mia pasta al forno preferita era senza dubbio alcuno il pasticcio di tagliolini. Mia mamma non lo faceva spesso, che io ricordi solo nelle occasioni di festa tipo Pasqua o altri momenti speciali ma era una pasta da leccarsi i baffi.

Ho voluto riproporla a distanza di tanti anni un po’ per tuffarmi nei ricordi e un po’ per rigustare una pasta meravigliosa.

Il pasticcio di tagliolini è una pasta al forno importante impreziosita dai funghi. E’ un piatto unico e può anche essere surgelato in comode monoporzioni per una coccola quando ce n’è bisogno.

Pasticcio di tagliolini
 
Prep time
Cook time
Tempo di preparazione
 
Autore:
Ingredienti
  • 500 gr di tagliatelle paglia e fieno
  • 2 lt passata di pomodoro
  • mezza cipolla
  • mezzo bicchiere d'acqua
  • 2 foglie basilico
  • olio extravergine d'oliva
  • sale e pepe
  • 300 gr carne macinata mista
  • parmigiano q.b.
  • 300 ml besciamella
  • 100 gr funghi pioppini freschi o in salamoia
  • 200 gr provola o mozzarella
Procedimento
  1. In una padella scaldate un po' di olio e soffriggete la carne macinata per pochi minuti. Salate e mettete da parte. Nella stessa padella soffriggete i funghi per pochi minuti.
  2. Preparate il sugo di pomodoro. Fate soffriggere in poco olio mezza cipolla a fettine. Quando ben dorata aggiungete la passata di pomodoro. Salate e fate cuocere per una mezz'ora avendo cura di aggiungere acqua se evapora. Aggiungete anche la carne e i funghi. La salsa deve essere un po' lenta.
  3. Tagliate a fette la provola e fate scolare il latte.
  4. Cuocete la pasta e toglietela al dentissimo. Unite alla pasta il sugo di pomodoro e carne, la provola e la besciamella. Mescolate e trasferite in una teglia.
  5. Infornate dopo aver spolverato di abbondante parmigiano a 220° per 25/30 minuti o finchè ben croccante la superficie.
  6. Lasciar riposare una ventina di minuti fuori dal forno.

Quanta voglia fa questo pasticcio di tagliolini?

La sua crosticina croccante è veramente meravigliosa. Provate anche la pasta al forno tradizionale per un’altra coccola goduriosa.

Bacini croccanti,

Jess

 

Puntarelle cotte

standard 20 Nov 2018 Leave a response

Le puntarelle sono una cosa veramente meravigliosa. La prima volta che le ho assaggiate ero a casa del mio amico Antonio e sua mamma aveva fatto questa meravigliosa insalata croccante con i talli (le cimette) delle puntarelle che assomigliavano per forma agli asparagi ma con un sapore intenso e fresco.

Ho provato quindi anche a farle cotte e me ne sono innamorata. Le puntarelle cotte sono facilissime da fare e hanno un sapore intenso e leggermente amaro, delizioso come contorno.

Ormai le trovate sui banchi del mercato a partire da Novembre e per chi non le conoscesse sono una particolare varietà di cicoria catalogna. Famosissime in un delizioso piatto romano le puntarelle sono un ortaggio speciale ed ipocalorico.

Puntarelle cotte
 
Prep time
Cook time
Tempo di preparazione
 
Autore:
Ingredienti
  • 1 cespo di puntarelle
  • olio extravergine d'oliva
  • olive nere
  • capperi
  • ¾ acciughe
  • uno spicchio d'aglio
  • sale
Procedimento
  1. Tagliate le foglie lunghe delle puntarelle e tenere le cimette bianche per l'insalata.
  2. Soffriggete in poco olio uno spicchio d'aglio e quindi aggiungete le puntarelle.
  3. Rosolate per 5 minuti e aggiungete olive, capperi e le acciughe.
  4. Aggiungete acqua e lasciate cuocere per circa 20 minuti avendo cura di salare se necessario e controllando che diventino morbide.
  5. Servite calde e se volete con aggiunta di peperoncino.

Come vi dicevo le puntarelle cotte sono facilissime da fare in padella e sono un contorno veloce e sano. Provatele anche sulla pasta.

Voglia di altri contorni autunnali? Provate la scarola in padella.

Bacini autunnali,

Jess