Pomodori pelati fatti in casa

standard 18 settembre 2018 Leave a response

Dopo aver fatto la classica conserva con la passata di pomodoro ho voluto anche fare i pomodori pelati fatti in casa.

E’ un metodo sicuramente più veloce e che non necessita di particolari strumenti. Basta avere del buon pomodoro maturo, una pentola, i vasetti e un po’ di pazienza. Sono comodissimi da tenere in dispensa e soprattutto ci vuole poco tempo per la preparazione. Insomma fare questa conserva è alla portata di tutti.

I pomodori pelati fatti in casa si conservano nei classici vasetti e possono essere utilizzati interi oppure frullati per avere la classica passata. E il classico sughetto di pomodoro e basilico sarà una vera poesia anche d’inverno.

Pomodori pelati fatti in casa
 
Cook time
Tempo di preparazione
 
Autore:
Ingredienti
  • 3 kg pomodori tipo San Marzano
Procedimento
  1. Lavate bene i pomodori e scartate quelli macchiati o poco sodi.
  2. Incideteli alla base con un taglio a croce.
  3. Portate l'acqua all'ebollizione in una grossa pentola e tuffate i pomodori per circa ⅘ minuti. Prima di scolarli tiratene fuori uno e verificate praticando un taglio sulla pelle che questa si tolga facilmente. A questo punto saranno pronti.
  4. Scolateli con una schiumarola e lasciate che si raffreddino. Nel mentre sterilizzate i vasetti facendoli bollire per almeno 30 minuti.
  5. Inserite in ogni vasetto i pomodori pelati premendoli un po' prima per fare uscire i semi. Spingete con una forchetta per fare uscire l'aria dal vasetto. Chiudeteli bene e rimetteteli in pentola con acqua bollente e fateli bollire per 30 minuti per ottenere la sterilizzazione e fare il sottovuoto.
  6. Una volta che i barattoli si saranno raffreddati controllate che ci sia il sottovuoto e il tappo non faccia il classico clic clac.

Fare i pomodori pelati fatti in casa come potete vedere è semplicissimo e con qualche accorgimento potrete gustarvi dei piatti buonissimi. Io li utilizzo spesso nelle melanzane a funghetto. Sono deliziosi.

Pronti a provarla? Vi aspetto.

Jess

Cantucci al cioccolato

standard 24 luglio 2018 Leave a response

So che non è proprio tempo di far biscotti ma io, ape operaia, amo mettermi a spignattare e fare cose divertenti con la mia bimba. Questa volta avevo proprio voglia di mangiare dei cantucci al cioccolato e allora ho deciso di farli.

I cantucci al cioccolato sono una variante dei tipici cantuccini toscani, i biscotti alle mandorle che si mangiano pucciati nel vin santo. Ottimi a colazione ma anche dopo cena i cantucci al cioccolato hanno il tipico passaggio della doppia cottura per renderli croccanti e perfetti.

Nei miei ho tenuto le mandorle ma se volete potete anche sostituirle con le nocciole. I gusti son gusti!

Pronti a provarli? Son veramente facilissimi da fare.

Cantucci al cioccolato
 
Cook time
Tempo di preparazione
 
Autore:
Ingredienti
  • 280 gr farina
  • 160 gr zucchero
  • 10 gr burro morbido
  • 1 uovo
  • 100 gr mandorle sgusciate
  • 60 gr gocce di cioccolato
  • pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 1 cucchiaio vino liquoroso
Procedimento
  1. Mettete in una ciotola la farina e aggiungete il burro fuso, lo zucchero, il lievito, l'uovo e il pizzico di sale. Mescolate bene impastando.
  2. Aggiungete quindi le mandorle, il cioccolato e il vino liquoroso. Impastate bene e formate un panetto.
  3. Dividete il panetto e ottenete due filoncini stretti uguali. Spennellate con un tuorlo e poi spargete dello zucchero sulla superficie.
  4. Infornate a 200° per 20 minuti, sfornate, lasciate raffreddare ⅔ minuti.
  5. Con un coltello tagliate i tipici cantucci spessi circa 1.5 cm. Disponeteli di nuovo sulla teglia e infornate nuovamente a 160° per circa 20 minuti.
  6. Lasciate raffreddare.

I cantucci al cioccolato se ben chiusi si conservano anche un mese. Io li metto in una scatola di latta ermeticamente sigillata.

Quanto son buoni ed uno tira l’altro. Alcuni preferiscono non aggiungere il burro e al suo posto un altro tuorlo ma un po’ di fragranza in più non dispiace. Ringrazio come sempre la mia amica Manuela Ruggiu per le splendide foto.

Altri biscotti veramente buoni da non perdere sono i biscotti con la marmellata e quelli ai fiocchi d’avena.

Questa è l’ultima ricetta prima delle vacanze e vi auguro una bellissima e felicissima estate come mi auguro sarà la mia.

Bacini d’estate,

Jess