Pane Pita in padella

standard 29 Maggio 2019 Leave a response

Il pane Pita in padella è il tipico pane greco rotondo usato per accompagnare varie prelibatezze come il gyros o il kebab.

La ricetta tipica greca del pane Pita in padella è molto semplice e si compone di pochi ingredienti. La cottura può essere fatta sia al forno che in padella per un risultato a dir poco delizioso.

E’ preparata comunemente in tutti i paesi del Mediterraneo per accompagnare piatti di carne e di verdure ed io ne sono particolarmente appassionata. E’ un pane morbido ed elastico e si può arrotolare facilmente. Se ermeticamente chiusa la Pita si conserva buona e fragrante anche per giorni.

A breve vi darò anche la ricetta del gyros ma nel mentre perchè non usarla come accompagnamento al pollo bbq?

Pane Pita in padella

Preparazione2 h
Cottura3 min
Portata: Side Dish
Keyword: pane pita, pita, pita in padella, ricetta pita
Porzioni: 4

Ingredienti

  • 400 gr farina 00
  • 7 gr lievito secco di birra
  • 1 cucchiaino sale fino
  • 150 ml latte
  • 90 ml acqua tiepida
  • 2 cucchiaini zucchero
  • origano opzionale

Istruzioni

  • Con questa ricetta otterrete 6 pite
  • Nella ciotola dell'impastatrice inserite tutti gli ingredienti e mescolato fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico, non appiccicoso. Se appiccicoso aggiungete un po' di farina.
  • Mettete l'impasto a riposare in una ciotola chiusa con pellicola trasparente per circa 2 hr.
  • Al raddoppio dividete l'impasto in 6 palline e stendetele o a mano o col mattarello in forma tondeggiante. Fate lievitare per altri 30 minuti.
  • In una padella antiaderente o piastra per crepes adagiate la pita e fate cuocere a fuoco medio per circa 3 minuti per lato.
  • Quando ben calda aggiungete dell'origano e impilate le pite una sull'altra.

La pita è meravigliosa, poi la cottura in padella rende il tutto ancora più facile.

Sono sicura di avervi convinto. Chi ci prova?

E per il FATTO DA VOI ecco la pita di Erika.

Bacini di fine estate,

Baci profumati,

Jess

Pizzette da buffet morbidissime

standard 14 Dicembre 2018 Leave a response

Mia madre era una gran golosa di pizzette da buffet. Le adorava. In particolare amava quelle di Moccia, celebre bar napoletano. Dovevano essere morbidissime, alte e golose.

Erano anni che cercavo di ottenere quel risultato. Volevo delle pizzette  che fossero super morbide, che fossero soffici anche il giorno dopo (quando si ha una cena è molto comodo cucinare in anticipo vero?) e ovviamente che fossero buonissime.

Finalmente ci sono riuscita e credo di aver ottenuto finalmente le pizzette da buffet tanto sognate da mia madre. 

Il procedimento è molto semplice, il risultato vi sorprenderà.

Pizzette da buffet morbidissime

Preparazione3 h
Cottura18 min
Tempo totale3 h 18 min
Portata: Appetizer
Keyword: pizza, pizzette, pizzette da buffet

Ingredienti

  • 500 gr farina manitoba
  • 180 ml latte
  • 120 ml acqua
  • 80 ml olio di semi
  • 8 gr sale
  • 4 gr lievito secco di birra
  • qb passata di pomodoro
  • qb mozzarella
  • qb parmigiano

Istruzioni

  • Impastate tutti gli ingredienti per almeno una decina di minuti in impastatrice o a mano.
    Lasciate lievitare fino al raddoppio tra le 2 e le 3 ore.
    Stendete con l’aiuto del mattarello la pasta su un piano infarinato. Con un coppa pasta o con una tazza tagliate le pizzette della misura che preferite.. Mettetele su una teglia separate altrimenti con la lievitazione si uniranno l’una all’altra. Lasciatele lievitare un’ulteriore mezz’ora.
    Appiattite le pizzette e dare una generosa cucchiaiata di passata salata e una spolverata di parmigiano. Infornate a 200° in forno già caldo per 7 minuti. Tirate fuori e aggiungete una fettina di mozzarella ben sgocciolata. Infornate nuovamente per ulteriori 10 minuti o fino a doratura.

Dite la verità, non vi fanno venire l’acquolina queste pizzette da buffet?

Noi le mangiamo anche quando non è tempo di feste. Oppure voglia di pizza napoletana o con cornicione ripieno di ricotta? Seguite i link.

E per il FATTO DA VOI ecco le pizzette di Serena, Mimma, Valentina e Tamara.

Bacini volanti,

Bacini morbidosi,

Jess