Panini napoletani

standard 1 Ottobre 2019 Leave a response

I panini napoletani sono una delle ricette classiche della cucina partenopea.

Si tratta di morbidi paninetti farciti con ripieno simile al casatiello. A Napoli si possono acquistare in tutte le rosticcerie e nei forni e sono senza dubbio panini sostanziosi e molto golosi.

Quando studiavo Veterinaria, vicino alla mia facoltà esisteva una rosticceria che li proponeva sempre nella sua versione originale. Li ricordo come fosse ieri. Morbidi, saporiti, ripieni fino all’inverosimile. Mai più mangiati così buoni perchè seguivano la ricetta tradizionale…quella che appunto sono pronta a darvi.

La storia racconta che ad inventare questa meravigliosa ricetta furono le antiche donne napoletane che in una saggia arte del riciclo mischiarono all’impasto del pane gli avanzi dei giorni precedenti (prosciutto, salame, uova, ciccioli). Successivamente si è diffusa ed imposta come street food appetitoso.

La mia ricetta è quella originale e contiene l’immancabile strutto. Potete anche variarla e utilizzare l’olio (ovviamente non sarà così buono).

Panini napoletani

Preparazione3 h
Cottura25 min
Portata: Main Course
Keyword: panini farciti, panini napoletani, ricetta panini napoletani, rosticceria napoletana, street food napoletano
Porzioni: 6

Ingredienti

  • 500 gr farina 0
  • 150 ml latte
  • 150 ml acqua
  • 50 gr strutto o olio
  • 12 gr sale
  • 100 gr prosciutto cotto a cubetti
  • 100 gr salame
  • 100 gr provolone piccante
  • q.b. parmigiano
  • q.b. pepe
  • ciccioli (opzionale)
  • 3 uova sode
  • 4 gr lievito di birra secco
  • 1 tuorlo per spennellare

Istruzioni

  • Unite gli ingredienti in una ciotola o nella planetaria e impastate con vigore fino ad ottenere una palla liscia.
  • Lasciate lievitare almeno 2 ore o fino al raddoppio.
  • Stendete l'impasto col mattarello e fate una bella spolverata di parmigiano e infine il pepe.
  • Mettete tutti i salumi e il formaggio. Arrotolate l'impasto come se fosse un salame, chiudetelo bene e tagliate delle fette larghe circa 5 cm.
  • Lasciate lievitare le fette separate per circa 1 ora.
  • Spennellate con il tuorlo e infornate a 180° per circa 25 minuti o finchè ben dorati.

Non sono strepitosi questi panini napoletani? Potete anche surgelarli e scongelarli a temperatura ambiente al bisogno.

Io li adoro. Provate anche il Danubio mi raccomando, altro grande classico della rosticceria napoletana.

Bacini golosi,

Jess

Tris di salatini con wurstel

standard 21 Maggio 2019 Leave a response

I salatini con wurstel sono un grande classico dei miei buffet o delle mie feste. Sono facilissimi da fare, i bambini li adorano e nel giro di dieci minuti avete un aperitivo già pronto.

Io utilizzo tre metodi per fare i miei salatini con wurstel: le mummie, i tocchetti e i ragnetti.

A seconda dell’occasione ne sfodero uno piuttosto che un altro ma il risultato è sempre perfetto. Ingredienti sempre e solo due ovvero pasta sfoglia e wurstel.

Tris di salatini con wurstel

Preparazione2 min
Cottura15 min
Portata: Snack
Porzioni: 4

Ingredienti

  • 1 rotolo pasta sfoglia per ogni preparazione
  • 4 wurstel piccoli per le preparazioni mummia e ragnetto
  • 4 wurstel grandi per la preparazione tocchetti

Istruzioni

  • Per i wurstel mummia: ricavare dalla pasta sfoglia delle striscioline larghe 1 cm e arrotolarle intorno al wurstel tenendo una parte scoperta e facendo una sorta di spirale.
  • Per i wurstel ragnetto: tagliare i wurstel in due. Posizionare al centro una striscia di pasta sfoglia larga 2 cm e tagliate i bordi del wurstel in 4 tipo croce.
  • Per i wurstel tocchetti: arrotolare attorno ad ogni wurstel la pasta sfoglia avendo cura di richiuderlo bene. Tagliare dei tocchetti di circa 2 cm di larghezza.
  • Una volta preparati tutti potete infornarli a 180° per circa 20 minuti o finchè ben dorati. Servire a temperatura ambiente.

Una ricetta semplicissima e nota quella dei salatini ma eccovi tre modi diversi per presentarli e fare un figurone con i vostri ospiti. Io li accompagno spesso con il rotolo di frittata.

Bacini sfogliosi,

Jess