Festa Winx – addobbi e giochi

standard 25 Maggio 2017 2 responses

E dopo aver  scalato montagne ghiacciate con la festa di Frozen, esplorato gli abissi con la festa della Sirenetta e cantato e ballato alla festa di Minnie mia figlia quest’anno ha voluto a tutti i costi la festa delle WINX. Tema che non ho abbracciato con piacere vista soprattutto la difficoltà nel trovare stimoli maschili ma volevo renderla felice e così è stato.

Se seguite il mio blog da qualche tempo avrete potuto notare come io sia appassionata di feste fai da te. Questo vuole essere anche un aiuto a tutte voi mamme che volete organizzare delle feste incredibili, di quelle dove le altre mamme ti fermano per strada per ringraziarti ma spendendo poco e soprattutto facendo tutto da soli (niente catering, animazione etc.). Sembra impossibile? No non lo è.

Divido sempre la mia organizzazione delle feste in vari punti:

addobbi e allestimento
costumi (si sono una fan del travestimento)
angoli gioco
il buffet
E tutto parte ovviamente dall’invito!

Per questa festa delle Winx  volevo qualcosa di bellissimo e fatato.  Ho pensato dunque di fare degli inviti ABITO DI FATA.

Vi serviranno:

  • cartoncino colorato 2 colori (grammatura alta)
  • cartoncino glitterato
  • colla a caldo
  • tulle glitterato
  • fogli bianchi
  • forbici

Ho tagliato le forme con la mia plotter da taglio ma potete farli anche a mano. Basta ritagliare i vari modelli su foglio semplice e dopo ritagliarli nei cartoncini. Ho preparato la grafica sul pc per l’invito interno niente vi vieta di farla a mano se non bazzicate di programmi di grafica. Ho tagliato il tulle e assemblato tutto con la colla a caldo.

Costo per 30 inviti circa 6 € ma effetto stratosferico.

Ho scelto un tema fatato scegliendo:

  • tovaglie rosa su cui ho adagiato del tulle rosa glitterato e pon pon rosa e fucsia
  • il tavolo era ricoperto di nastri di raso e fucsia
  • palloncini rosa e fucsia in aria e per terra
  • palloncini a elio a forma di Winx
  • piatti, bicchieri, tovaglioli, cannucce e posate rosa e fucsia
  • tunnel dell’orrore (homemade)
  • sparapugni (homemade)
  • mostri disegnati
  • etichette a tema winx (homemade)
  • musica a tema Winx e Disney

Troverete le grafiche come sempre in vendita e scaricabili e stampabili direttamente da casa. Per maggiori informazioni scrivetemi a jedifraia@gmail.com

Essendo i bambini cresciuti ho pensato di creare vari angoli gioco attraverso un percorso alla conquista dei poteri da Winx o da Specialista se maschietti.  Mia figlia voleva a tutti i costi i poteri magici come le Winx e dopo essermi arrovellata per bene ho pensato di fare delle cose da lanciare che potessero richiamare i poteri delle Winx ovvero del fuoco, del ghiaccio, dell’acqua, della natura etc. Ogni potere magico era nascosto in un sacchetto disseminato per la sala. Per prima cosa dunque bisogna trovare il potere magico e poi passare alle tre prove magiche attraversando un passaggio segreto dove ricevere ali e capelli glitterati per le bimbe e spade e capelli glitterati per i maschietti.

Per realizzare i poteri magici:

  • anelli da doccia in plastica
  • nastri di raso
  • colla a caldo
  • sacchetti di carta
  • cartoncini con su scritto il potere magico trovato

Prendete ogni anello e circondatelo con nastro di raso che fermerete con la colla a caldo. Son carinissimi da lanciare che fanno anche la scia.

Dunque dopo aver ottenuto i costumi e i poteri magici potevano iniziare il percorso. Il percorso era composto da TUNNEL DELL’ORRORE, SPARAPUGNI e UCCIDI I MOSTRI.

Per realizzare il Tunnel dell’Orrore avrete bisogno di:

  • varie scatole di cartone grandi e medie (io ne ho fatte una ventina)
  • scotch da imballaggio

Matteo è stato l’ingegnere del tunnel. Ha composto un percorso con anche vicolo cielo unendo le varie scatole con scotch da imballaggio. Ha fatto attenzione che non ci fossero spuntoni all’interno. E’ stato veramente bravo, sono molto orgogliosa di lui. I bambini sono impazziti per il tunnel ovviamente!

Avevo poi creato la scatola del Tirapugni e per realizzarla avrete bisogno di:

  • un grande scatola di cartone
  • bicchieri di plastica da birra
  • colla a caldo
  • colori acrilici
  • carta velina colorata
  • colla vinavil
  • cutter
  • piccoli premi

Io e Annastella ci siamo divertite molto a comporre questa scatola tirapugni. Per prima cosa Matteo ha ritagliato dei cerchi con il cutter su una parete usando come modello un bicchiere di plastica grande. Noi abbiamo dipinto le pareti con colori acrilici. Abbiamo dunque appicicato con colla vinavil due fogli di carta velina colorata nella parte interna della scatola. Abbiamo dunque infilato in ogni bicchiere di plastica un piccolo premio e lo abbiamo attaccato nella parte interna della scatola in corrispondenza di ogni buco. In questa maniera tutti i bambini avevano l’opportunità di tirare un pugno e vincere un premio.

Infine c’era la possibilità di sparare ai mostri. Ho realizzato su due cartoncini verdi dei mostri spaventosi (disegnati da Matteo). Li ho attaccati alla parete e vi erano le stelle filanti per spararli! Era divertentissimo vedere come i bimbi attaccassero i mostri con le stelle colorate.

Non potevano mancare gli angoli gioco per un attività più tranquilla: Crea la maschera da Specialista o lo specchio magico da Winx. Avevo comprato delle sagome in gommapiuma da comporre senza l’aiuto dei genitori.

La prossima volta parleremo del food e dei goodies, infine dei costumi per terminare il resoconto della festa.

Se volete consigli per i vostri parties o se volete inviarmi foto delle vostre meraviglie vi aspetto!

Jess

Picnic party

standard 15 Settembre 2016 16 responses

Quest’anno per il mio barbecue di compleanno ho deciso di fare un PICNIC PARTY.

Voi direte bella forza, che ci vuole! Ehhhhh ma il bello è stato organizzare un picnic nel giardino di casa che conta soltanto 110 mq. Insomma infilare 30 ospiti e fargli avere un party memorabile non era proprio cosa semplice, ma direi che il risultato è stato veramente fantastico.

Ho iniziato come al solito a progettare con largo anticipo la festa. Volevo che tutti gli ospiti avessero la propria coperta da picnic (5 € l’una) ed il proprio set per mangiare. Ho ordinato delle deliziose coperte impermeabili da un lato (si sa mai che piovesse in quei giorni) a quadri rosse e bianche (colore che sarebbe stato tema della festa) per ogni famiglia.

Ho acquistato anche dei piccoli cestini di paglia (0.50 € l’uno) per ogni coperta su cui adagiare: un piccolo porta popcorn con iniziale di ogni bimbo e coccinella, delle posate rosse e bianche e di legno contenute in mini cestini da picnic di carta fatti a mano,e dei tovagliolini bianchi. Per realizzare i porta popcorn e i cestini porta posate ho usato del cartoncino colorato tagliandolo e attaccandolo con colla a caldo (5 € in tutto). Ad ogni cestino era attaccato un palloncino ad elio o bianco o rosso.

Poi c’è stata l’ideazione della tavola. Questa volta volevo stupire con effetti speciali e avere qualcosa che non fosse una vera tavola ma che al tempo stesso sollevasse il cibo dal prato. E tadan ecco l’idea: le cassette della frutta! Me le sono fatta regalare al mercato e l’effetto è stato strepitoso. Sopra ho messo in una bottiglietta di vetro delle girandole da regalare ad ogni bimbo, dei sacchetti di carta contenenti patatine e popcorn, piatti e bicchieri. Ed è lì sulle cassette che venivano adagiati antipasti, carne grigliata e la torta pizza brownie di compleanno.

Abbiamo servito come antipasto del barbecue:

  • salame fatto in casa
  • original english cheddar
  • schiacciata

Invece il menu del barbecue comprendeva:

Piccola chicca da segnalare la presenza di orsi e il relativo cartello! Ecco una carrellata finale con tutte le foto della festa.

E con questo è tutto!

Spero vi sia piaciuto questo post un po’ lungo ma molto dettagliato su come organizzare un picnic party e come sempre se avete delle domande o volete qualche consiglio sono a vostra disposizione. Potete trovare anche la festa dedicata alla fattoria dello scorso anno.

Party bacini,

Jess