Pasta alla genovese di zucca

standard 6 Novembre 2018 Leave a response

La genovese ormai lo sapete è una ricetta fondamentale della cucina napoletana. La domenica è piatto tradizionale ed ogni nonna partenopea ne racchiude il segreto. Esiste però un’altra genovese meno conosciuta e molto particolare. La pasta alla genovese di zucca mi fu insegnata dalla mia amica Alessandra (illustratrice meravigliosa di libri per bambini) che davanti al mio diniego di mangiare la zucca non si arrese e mi propose un piatto della sua famiglia.

Dovetti arrendermi…era buonissimo! Io non sono una amante della zucca, anzi ho seri problemi nel mangiarla. Detesto la sua consistenza ed il sapore dolciastro ma la pasta alla genovese di zucca è veramente speciale. E’ diventato il piatto forte di questo autunno e la mia bimba ne è golosissima.

Non è una ricetta veloce ma potete farne in quantità e surgelarla in monoporzioni come faccio io. Magica!

Pasta alla genovese di zucca

Miss Mou
Cottura 3 h
Tempo totale 3 h

Ingredienti
  

  • 1 kg di zucca a cubetti
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 pelati
  • due cucchiai di concentrato di pomodoro
  • mezza cipolla
  • olio
  • sale e pepe

Istruzioni
 

  • Soffriggete l'aglio in poco olio. Quando ben rosolato toglietelo ed aggiungete la cipolla ed i pelati.
  • Aggiungete la zucca e ricoprite con acqua. Salate e pepate
  • Fate cuocere a fuoco basso per almeno 2/3 ore avendo cura di rimescolare.
  • A metà cottura aggiungete il concentrato.
  • Fate cuocere finchè la zucca non risulti una crema.
  • Condite la pasta e aggiungete abbondante parmigiano.

Ho fatto qualche modifica alla ricetta originale ma la bontà è immutata. Grazie Alessandra per avermi fatto riappassionare alla zucca anche se solo con un piatto. La pasta alla genovese di zucca è ormai un must di casa.

Bacini autunnali,

Jess

 

 

Porcini fritti

standard 29 Settembre 2015 26 responses

E’ arrivata la mia stagione del cuore. Il mio colore preferito. E’ arrivato l’ AUTUNNO.

Quando ero bambina amavo fare gli angeli nelle foglie cadute dagli alberi. Eh si, a Napoli non si vedeva molta neve. Ma le foglie dorate, color porpora abbondavano nei viali, i panorami rosso sangue erano dappertutto. Ricordo che annusavo l’aria alla ricerca di quel misto legna bruciata e caldarrosta anche se a me le castagne non sono mai piaciute. Eppure mi piaceva l’idea. L’idea di prendere il cartoccio e annerirmi le dita con qualcosa di dolce, come tenermi per mano con la mia mamma.

Ed io che di boschi ne conoscevo pochi qua ho scoperto i profumi ed i sapori di Ottobre. Mi piace aspettare il momento della coperta e delle coccole, mi piace pensare che è una stagione di attese, di riflessione, di baci appannati davanti alle finestre fredde.

E così anche i Porcini, la meraviglia del fungo perfetto. Può emozionare un fungo? Si. Il porcino può. Fritto poi può anche essere estasi. I porcini fritti sono pura magia…buoni, croccanti, sono pronti in 10 minuti.

Porcini fritti

Miss Mou
5 da 3 voti
Cottura 10 min
Tempo totale 10 min

Ingredienti
  

  • 400 gr porcini
  • 2 uova
  • pan grattato
  • sale
  • olio di semi per friggere

Istruzioni
 

  • Pulite accuratamente i funghi con una spazzolina.
  • Tagliate i porcini a fette piuttosto spesse di circa 1.5 cm.
  • Passatele prima nell'uovo sbattuto e quindi nel pangrattato.
  • Friggete in olio bollente per 2 minuti finchè ben dorati.
  • Salate e mangiate caldissimi.

Non sono assolutamente invoglianti questi porcini fritti? Io li abbinerei a delle super pizzette da buffet.

Bacini autunnali,

Jess

Read More