Pan de chiapas (panini cotti in padella)

standard 23 Settembre 2013 18 responses

Ho trovato questa ricetta dei Pan de Chiapas su Cucina Italiana e ho voluto provarla immediatamente. Ho modificato il ripieno ma sul resto sono stata abbastanza fedele ma devo dire che assomigliano molto agli english muffins. Inutile dire che dovete assolutamente provare questa bontà.

Possibile che sia così difficile trovare un coltivatore diretto che mi venda un po’ di frutta e verdura a km 0?

Di solito faccio affidamento ad un camioncino di un’azienda agricola che si mette fuori al supermercato dove vado a fare la spesa. Ma quando non c’è?

Abbiamo passato sabato mattina a perlustrare le campagne, inerpicandoci per i boschi, ridendo tantissimo io e il mio amore. E’ proprio vero che quando trovi l’uomo giusto, capisci perchè tutti gli altri sono stati sbagliati.

Pan de chiapas

Preparazione15 min
Cottura2 h
Tempo totale2 h 15 min
Chef: Miss Mou

Ingredienti

  • 500 gr farina manitoba
  • 240 gr latte
  • 12 gr lievito fresco
  • 20 gr zucchero
  • 20 gr olio di semi
  • 100 ml acqua tiepida
  • semolino di Grano Duro
  • sale

Istruzioni

  • Dopo aver disciolto il lievito in acqua e zucchero, unite la miscela alla farina che impasterete con l'olio, il latte e il sale.
  • Lasciate lievitare per almeno 2 ore. Mettete quindi in frigo a rassodare per 15 minuti.
  • Versate sul piano di lavoro del semolino. Stendete l'impasto sul semolino con un mattarello e ricavatene dei dischi di circa 7 cm di diametro (grandezza tigella). Cuoceteli su delle padelle antiaderenti non calde per circa 10 minuti, girandoli sui due lati.

Tagliate a metà i paninetti e farciteli. Per me sono una bomba!!

E per la rubrica del FATTO DA VOI ecco il pan di chiapas di Sara, Daniela e Fabiola.

Baci farinosi,

Jess

Read More

Empanadas

standard 16 Settembre 2013 13 responses

Ho sempre da fare.

 Da quando sono diventata mamma il mio tempo si è irrimediabilmente assottigliato. E’ che sono una mamma che lavora 8 ore al giorno e deve quindi conciliare tutto il resto nelle poche ore a disposizione prima che tramonti il sole.
Mi avevano raccontato scenari da guerra quando ero incinta. Della serie non riuscirai più a fare la doccia, non cucinerai, DEVI farti aiutare. Tutto questo mi ha provocato una profondissima depressione in gravidanza, io che figlia unica, senza mamma e col senso materno di un carciofo sentivo di aver fallito già in partenza.
Ora a distanza di 19 mesi da quel giorno posso dire che sono tutte cavolate o almeno lo sono per me. Quello che è cambiato rispetto a prima è che mi rilassavo di più, avevo più tempo per le futilità, ma quelle che sono le mie priorità sono rimaste invariate. Mi diverto, cucino, esco con gli amici, faccio l’amore, rido e rido tanto, sperimento, ho i miei baci, i miei sensi e un rinnovato stupore. Tutto di corsa e trainandomi sempre dietro una piccola ricciolina chiacchierona.
E sempre perché il tempo è poco e prezioso ho organizzato sabato sera una cenetta romantica  sudamericana a base di empanadas, quesadillas, tortillas, riso e fagioli neri.
Le empanadas sono una tipica pietanza argentina. La leggenda narra che venissero preparate dalle mogli in attesa dei mariti nelle pampas. Sono dei fagottini di pasta simil brisee ripiene di carne, uova e spezie. Buonissime e facili da preparare.

Empanadas

Preparazione1 h
Cottura20 min
Tempo totale1 h 20 min
Chef: Miss Mou

Ingredienti

  • Per la pasta:
  • 200 gr farina
  • 80 gr burro
  • acqua q.b.
  • sale
  • Per il ripieno:
  • 2 uova sode
  • 180 gr carne macinata
  • mezza cipolla tritata
  • olio extravergine d'oliva
  • olive nere
  • paprika
  • cumino
  • uvetta
  • sale

Istruzioni

  • Fate una fontana sul vostro piano di lavoro con la farina, il burro a pezzetti, il sale e aggiungete a poco a poco l'acqua. Lavorate la pasta morbida e vellutata per circa 5/10 minuti, avvolgetela nella pellicola e mettetela a riposo in frigo per almeno un'ora.
  • Nel mentre cucinate il ripieno saltando tutti gli ingredienti in una padella antiaderente. Lasciate insaporire per 5 minuti nell'olio ben caldo quindi spegnete il fuoco e lasciate raffreddare.
  • Stendete la pasta con il mattarello e con un coppapasta tagliate dei cerchi di medie dimensioni. In ognuno adagiate il ripieno di carne e chiudete a mezzaluna sigillando bene i bordi. Infornate a 180° per circa 20 minuti.

Le empanadas sono buone calde ma ancora più buone il giorno dopo! Si fanno anche fritte, ma la versione al forno per me è la migliore. Si narra che questi fagottini venissero preparati dalle mogli per festeggiare il ritorno dei mariti dalle pampas e che fossero stati importati dagli Italiani a somiglianza dei loro panzarotti!!

Io ci abbinerei un bel pollo al barbecue!

Baci speziati,

Jess

Read More