Festa dei pirati – Caccia al Tesoro

standard 19 Ottobre 2018 2 responses

E dopo aver ballato come fatine alla festa delle Winx,  scalato montagne ghiacciate con la festa di Frozen, esplorato gli abissi con la festa della Sirenetta mia figlia quest’anno ha finalmente trovato un tema che mi ha trovato felice di realizzare: la festa dei pirati con caccia al tesoro.

Se seguite il mio blog da qualche tempo avrete potuto notare come io sia appassionata di feste fai da te. Questo vuole essere anche un aiuto a tutte voi mamme che volete organizzare delle feste incredibili ma spendendo poco e soprattutto facendo tutto da soli (niente catering, animazione etc.). Sembra impossibile? No non lo è.

Divido sempre la mia organizzazione delle feste in vari punti:

addobbi e allestimento
costumi (si sono una fan del travestimento)
angoli gioco
il buffet

Avete già visto gli inviti mappa del tesoro ma veniamo alle altre chicche create per la festa dei pirati.

Ho scelto un tema jolly roger scegliendo:

  • tovaglie nere su cui avevo attaccato del nastro di raso rosso per fare effetto tenda
  • il tavolo era ricoperto di dobloni d’oro dei pirati
  • palloncini neri in aria e per terra
  • palloncini a elio a forma di nave dei pirati
  • piatti, bicchieri, tovaglioli, cannucce e posate neri e rossi
  • timone dei pirati homemade)
  • albero maestro  (homemade)
  • oblò alle finestre (homemade)
  • etichette a tema pirati (homemade)
  • scrigni ripieni di dobloni e collane di perle
  • teschi

Troverete le grafiche come sempre in vendita e scaricabili e stampabili direttamente da casa. Per maggiori informazioni scrivetemi a jedifraia@gmail.com

Per la realizzazione del timone di cartone:

  • un cartone
  • scotch marrone
  • stecche di legno
  • colla a caldo
  • pittura marrone
  • pennello
  • cerchio di cartone
  • pittura dorata
  • taglierino

Con le sapienti mani di Matteo abbiamo creato due cerchi di cartone e poi li abbiamo uniti facendo spessore con una striscia ancora di cartone realizzando così una ruota tridimensionale. I bordi sono stati fissati con tanto scotch marrone. Abbiamo anche ritagliato un cerchio piccolo da apporre all’interno.

Dunque sono stati fatti dei fori per far entrare le stecche di legno che abbiamo fissato con la colla a caldo. Infine dipinto il tutto con colore marrone tranne il cerchio centrale d’oro.

Per la realizzazione della vela:

  • due stecche di legno
  • corda
  • un lenzuolo bianco

Abbiamo legato con la corda le due stecche di legno a forma di croce e abbiamo adagiato il lenzuolo a forma di vela.

Per la realizzazione degli oblò:

  • cartoncino
  • taglierino
  • carta forno
  • pittura d’oro spray
  • colla a caldo
  • tappi di plastica di bibite

Ho ritagliato dei cerchi nel cartoncino con l’ausilio di un piatto di plastica. Quindi attaccato con la colla a caldo i 4 tappi e poi passato la pittura spray dorata. Infine ho attaccato sempre con la colla a caldo la carta forno per l’effetto vetri.

Ma veniamo al pezzo forte della festa che è stata sicuramente la caccia al tesoro. Avendo una platea diversa ho dovuto scegliere prove che potessero coinvolgere sia bambini che non sapessero leggere sia quelli più grandi. Ho dunque creato svariate prove che li hanno accompagnati in un’ora buona di lavoro.

Tutto è iniziato nella divisione in due squadre. Hanno ricevuto quindi la prima prova che si trattava di indovinelli abbastanza semplici, la seconda prova era indovinare chi fosse un personaggio legato al mondo del mare (Sebastian) e disegnarlo. La terza prova era riuscire a far centro nel mio ACCHIAPPA LA SPADA

Per la realizzazione di acchiappa la spada:

  • una scatola di cartone
  • carta nera
  • scotch
  • spada giocattolo
  • cerchi di plastica

Ho ricoperto la scatola di cartone di carta nera, ho fissato la spada con lo scotch. Bisognava fare centro da una distanza prefissata

La quarta prova erano ancora indovinelli. La quinta prova era la PASSERELLA DEI PIRATI. Ho costruito una passerella sopraelevata posizionando un asse su due ceppi. Era tutto inchiodato da Matteo. I bambini sono usciti pazzi nel fare la passerella.

La sesta prova è stata sicuramente per loro la più divertente. Hanno trovato in una busta una foto con pezzo di corpo di un genitore. Quel genitore aveva un’altra foto e così via. Fino all’ultimo che aveva l’indizio finale per trovare il tesoro. I tesori erano dei piccoli giocattoli a tema piratesco.

E’ stato un successo incredibile e i bimbi erano entusiasti e felici. Inoltre li avevo fatti vestire tutti con la benda dei pirati (fatta a mano dalla mia preziosa amica Elena) e le femmine avevano anche un tutù colorato.

Non potevano mancare gli angoli gioco per un attività più tranquilla: Crea la tua sciabola da pirata e Angolo tatuaggi. La sciabola era di legno e poteva essere dipinta. C’erano poi le gemme da attaccare per una sciabola da veri eroi del mare.

La prossima volta parleremo del food e dei goodies.

Che dite si saranno divertiti a questa festa dei pirati?

Se volete consigli per i vostri parties o se volete inviarmi foto delle vostre meraviglie vi aspetto!

Jess

Festa hawaiana tiki tiki

standard 13 Settembre 2017 2 responses

Quest’anno per il mio barbecue di compleanno ho deciso di fare un altro PICNIC.  Questa volta però ho scelto un tema diverso. Volevo qualcosa di frizzante e divertente e cosa c’è di meglio di una festa hawaiana? Il tema tiki mi ha sempre attirato moltissimo e devo dire che il risultato è stato strabiliante.

Ho iniziato come al solito a progettare con largo anticipo la festa. Poi quest’anno i miei amici Eleonora e Simone mi han messo a disposizione il fantastico giardino della loro casa e quindi avevo spazio in abbondanza. Volevo che tutti gli ospiti avessero il proprio stuoino da spiaggia (2 € l’uno) del resto è una festa hawaiana anche se è fatta su un prato ed il proprio set per mangiare. Ho scelto come colori dominanti il verde e il lilla/rosa. Ho realizzato dei portaposate con l’ibisco il tipico fiore hawaiano. Ho usato del cartoncino colorato tagliandolo e attaccandolo con colla a caldo (5 € in tutto). Ho fatto gonfiare ad elio per ogni stuoino dei palloncini rosa e verdi, ma mi ero anche procurata dei bellissimi fenicotteri e delle palme per delimitare l’area. Ogni stuoino aveva anche il suo ventaglio (faceva molto caldo) e dei fiori di carta crespa.

Poi c’è stata l’ideazione della tavola. Ho riciclato l’idea dell’anno scorso dell’altro picnic ovvero le cassette della frutta! Me le sono fatta regalare al mercato e l’effetto è stato strepitoso. Sopra ho messo cestini in vimini contenenti patatine e popcorn, piatti e bicchieri, cannucce a forma di fenicotteri e di frutta esotica ma anche le mitiche collane di fiori per ogni ospite. Inutile dire che i bimbi sono impazziti! Ed è lì sulle cassette che venivano adagiati antipasti, carne grigliata e panini a tema. Ho anche realizzato con una scatola di cartone la tipica maschera dei totem tiki hawaiani! E’ bastato del cartoncino colorato ed un po’ di fantasia. Ed eccolo a troneggiare al centro della mia tavola hawaiana.

Abbiamo servito come antipasto del barbecue:

  • polpettine hula hula
  • pane a forma di ananas
  • insalata di uova
  • aperitivo analcolico con ananas e cocco (andato a ruba soprattutto tra i bambini) servito in mini ananas
  • acqua di cocco servita nei cocchi verdi
  • insalata hawaiana in cocomero

Invece il menu del barbecue comprendeva:

 

Ricetta insalata hawaiana in cocomero:

  • baby cocomero
  • peperone rosso
  • pomodoro
  • olio
  • sale
  • insalata iceberg
  • ananas
  • cipolla rossa

Svuotare il baby cocomero. Tagliate a dadini il pomodoro, la cipolla, ananas e peperone. Aggiungete l’insalata a julienne. Salare, oliare e mescolare. Servire direttamente nel cocomero fredda.

Ecco una carrellata finale con tutte le foto della festa.

 

E con questo è tutto!

Spero vi sia piaciuto questo post un po’ lungo ma molto dettagliato su come organizzare una festa hawaiana e come sempre se avete delle domande o volete qualche consiglio sono a vostra disposizione. Potete trovare anche il picnic party dello scorso anno.

Party bacini,

Jess