Gattò di patate

standard 6 Febbraio 2018 1 response

Questa è una ricetta meravigliosa. A partire dal nome. GATTO’ DI PATATE. A Napoli ci piace fare le cose nella nostra unica maniera. Ovviamente la parola esatta sarebbe gateau di patate che dal francese vuol dire torta di patate ma a Napoli questo delizioso sformato è diventato l’inconfondibile Gattò di patate.

Con l’arrivo degli Asburgo a Napoli nel tardo ‘700 ci fu il connubio tra cucina locale e quella di influenza francese. La nuova Regina rafforzò nella capitale il gusto d’oltralpe e così nacquero piatti come il gattò, il crocchè, il ragù. Insomma questo arrivo regalo portò solo cose belle a Napoli.

Ognuno vi darà la ricetta del suo gattò, io custodisco quello della nonna Bianca. Era un capolavoro! Il gattò di patate è un piatto sostanzioso, invernale a base di patate e salumi. A me piace molto anche il giorno dopo ed è una vera coccola, il piatto principe della domenica. Come perderselo?

Gattò di patate

Cottura35 min
Tempo totale35 min
Chef: Miss Mou

Ingredienti

  • 1 kg di patate
  • 50 g di burro
  • 1 uovo
  • 150 gr di prosciutto cotto a dadini
  • 200 gr di mozzarella o provola o misto
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 80 g di salame
  • sale pepe
  • pangrattato q.b.

Istruzioni

  • Fate bollire le patate con buccia ben lavata in acqua salata.
  • Quando ben morbide, togliete la buccia e schiacciatele 2/3 volte fino ad avere una purea morbida. Aggiungete il burro quando ancora caldo il composto e mescolate.
  • Una volta raffreddato il composto aggiungete l'uovo, il parmigiano, i salumi e la mozzarella. Mescolate bene.
  • Imburrate una teglia e versate il composto. Ricoprite con pangrattato e piccoli riccioli di burro.
  • Infornate a 180° in forno già caldo per circa 35 minuti fino a crosticina ben dorata.


E’ buonissimo! Il gattò di patate è cremoso, squisito, vi farà sempre fare un figurone. Abbinatelo magari a un secondo con melanzane a funghetto e avrete un pranzetto da re.

Vi aspetto con le foto appena lo preparate!

Bacini saporiti,

Jess

Peperoni in padella

standard 8 Settembre 2017 3 responses

Ci sono in giro gli ultimi peperoni ed io ne sono veramente golosa.

I peperoni gialli, rossi ed anche verdi sono degli ortaggi gustosi, dal sapore particolare che abbondano nei nostri mercati fino a Settembre/Ottobre. Sono leggerissimi con le loro poche calorie e una grande fonte di Vitamina C (quasi al pari degli agrumi). Alcuni li trovano pesanti, ma togliendo la buccia risultano molto più digeribili e leggeri.

Io ne ho veramente mille ricette, una più buona dell’altra. Questa volta però voglio darvi la ricetta dei peperoni in padella. Dopo  quelli all’insalata, quelli in padella sono un’altra grandissima ricetta di contorno napoletano. Si fanno in venti minuti e bastano pochissimi ingredienti. Direi che sono il contorno perfetto.

Peperoni in padella

Cottura20 min
Tempo totale20 min
Chef: Miss Mou

Ingredienti

  • 3 peperoni
  • olio extravergine d'oliva
  • una manciata di olive
  • una manciata di capperi
  • uno spicchio d'aglio
  • sale

Istruzioni

  • Fare appassire uno spicchio d'aglio in 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva.
  • Tagliate a listarelle i peperoni ed aggiungeteli insieme a olive, capperi e origano. Salate.
  • Cucinate avendo cura di rigirare spesso per circa 20 minuti finchè restano teneri ma ancora croccantini.

 

Visto che golosi? Io li adoro anche nel panino con la mozzarella.

E per il FATTO DA VOI ecco la ricetta di Alice.

Bacini di fine estate,

Jess