Pasta al forno al ragù

standard 29 maggio 2018 Leave a response

Torno con una delle mie amate paste al forno e questa volta ve ne lascio una buonissima quanto semplice da fare ovvero la pasta al forno al ragù.

Prima di lasciarvi la ricetta voglio ricordarvi che io e la pasta al forno siamo delle innamorate attente e ricambiate e quindi almeno due volte al mese alla domenica dobbiamo rivederci. Non perdetevi quella tradizionale, quella con burrata, quella con funghi e salsiccia, quella con melanzane.

Non c’è uomo o donna che può resistere alla pasta al forno. Tutti i bambini la implorano a gran voce…la pasta al forno al ragù è proprio il piatto della festa.

Tutte abbiamo nel freezer del buon ragù preparato per la cena di tutti i giorni. E’ il momento di sfoderarlo e metterlo in questa pasta al forno da urlo.

Pasta al forno al ragù
 
Cook time
Tempo di preparazione
 
Autore:
Ingredienti
  • 500 ml passata di pomodoro
  • 700 gr di ragù già pronto
  • 1 mozzarella ma meglio ancora la provola
  • 500 gr pasta
  • abbondante parmigiano
  • sale
Procedimento
  1. Mettete il ragù in una pentola e allungatelo con la passata di pomodoro. Salate.
  2. Nel mentre cuocete la pasta per pochissimi minuti tenendola al super dente.
  3. Scolate la pasta, rimettetela in pentola, aggiungete la mozzarella e girate.
  4. Versate in una teglia adatta al forno, cospargete di parmigiano e infornate in forno già caldo a 200° per circa 30 minuti.
  5. Lasciate riposare fuori forno 30 minuti e servite.

Non vi mette una supervoglia questa pasta al forno al ragù?

Tocca prepararla.

Bacini infornati,

Jess

Gattò di patate

standard 6 febbraio 2018 1 response

Questa è una ricetta meravigliosa. A partire dal nome. GATTO’ DI PATATE. A Napoli ci piace fare le cose nella nostra unica maniera. Ovviamente la parola esatta sarebbe gateau di patate che dal francese vuol dire torta di patate ma a Napoli questo delizioso sformato è diventato l’inconfondibile Gattò di patate.

Con l’arrivo degli Asburgo a Napoli nel tardo ‘700 ci fu il connubio tra cucina locale e quella di influenza francese. La nuova Regina rafforzò nella capitale il gusto d’oltralpe e così nacquero piatti come il gattò, il crocchè, il ragù. Insomma questo arrivo regalo portò solo cose belle a Napoli.

Ognuno vi darà la ricetta del suo gattò, io custodisco quello della nonna Bianca. Era un capolavoro! Il gattò di patate è un piatto sostanzioso, invernale a base di patate e salumi. A me piace molto anche il giorno dopo ed è una vera coccola, il piatto principe della domenica. Come perderselo?

Gattò di patate
 
Cook time
Tempo di preparazione
 
Autore:
Ingredienti
  • 1 kg di patate
  • 50 g di burro
  • 1 uovo
  • 150 gr di prosciutto cotto a dadini
  • 200 gr di mozzarella o provola o misto
  • 50 gr di parmigiano grattugiato
  • 80 g di salame
  • sale, pepe
  • pangrattato q.b.
Procedimento
  1. Fate bollire le patate con buccia ben lavata in acqua salata.
  2. Quando ben morbide, togliete la buccia e schiacciatele ⅔ volte fino ad avere una purea morbida. Aggiungete il burro quando ancora caldo il composto e mescolate.
  3. Una volta raffreddato il composto aggiungete l'uovo, il parmigiano, i salumi e la mozzarella. Mescolate bene.
  4. Imburrate una teglia e versate il composto. Ricoprite con pangrattato e piccoli riccioli di burro.
  5. Infornate a 180° in forno già caldo per circa 35 minuti fino a crosticina ben dorata.


E’ buonissimo! Il gattò di patate è cremoso, squisito, vi farà sempre fare un figurone. Abbinatelo magari a un secondo con melanzane a funghetto e avrete un pranzetto da re.

Vi aspetto con le foto appena lo preparate!

Bacini saporiti,

Jess