Panini napoletani

standard 1 Ottobre 2019 Leave a response

I panini napoletani sono una delle ricette classiche della cucina partenopea.

Si tratta di morbidi paninetti farciti con ripieno simile al casatiello. A Napoli si possono acquistare in tutte le rosticcerie e nei forni e sono senza dubbio panini sostanziosi e molto golosi.

Quando studiavo Veterinaria, vicino alla mia facoltà esisteva una rosticceria che li proponeva sempre nella sua versione originale. Li ricordo come fosse ieri. Morbidi, saporiti, ripieni fino all’inverosimile. Mai più mangiati così buoni perchè seguivano la ricetta tradizionale…quella che appunto sono pronta a darvi.

La storia racconta che ad inventare questa meravigliosa ricetta furono le antiche donne napoletane che in una saggia arte del riciclo mischiarono all’impasto del pane gli avanzi dei giorni precedenti (prosciutto, salame, uova, ciccioli). Successivamente si è diffusa ed imposta come street food appetitoso.

La mia ricetta è quella originale e contiene l’immancabile strutto. Potete anche variarla e utilizzare l’olio (ovviamente non sarà così buono).

Panini napoletani

Preparazione 3 h
Cottura 25 min
Portata Main Course
Porzioni 6

Ingredienti
  

  • 500 gr farina 0
  • 150 ml latte
  • 150 ml acqua
  • 50 gr strutto o olio
  • 12 gr sale
  • 100 gr prosciutto cotto a cubetti
  • 100 gr salame
  • 100 gr provolone piccante
  • q.b. parmigiano
  • q.b. pepe
  • ciccioli (opzionale)
  • 3 uova sode
  • 4 gr lievito di birra secco
  • 1 tuorlo per spennellare

Istruzioni
 

  • Unite gli ingredienti in una ciotola o nella planetaria e impastate con vigore fino ad ottenere una palla liscia.
  • Lasciate lievitare almeno 2 ore o fino al raddoppio.
  • Stendete l'impasto col mattarello e fate una bella spolverata di parmigiano e infine il pepe.
  • Mettete tutti i salumi e il formaggio. Arrotolate l'impasto come se fosse un salame, chiudetelo bene e tagliate delle fette larghe circa 5 cm.
  • Lasciate lievitare le fette separate per circa 1 ora.
  • Spennellate con il tuorlo e infornate a 180° per circa 25 minuti o finchè ben dorati.
Keyword panini farciti, panini napoletani, ricetta panini napoletani, rosticceria napoletana, street food napoletano

Non sono strepitosi questi panini napoletani? Potete anche surgelarli e scongelarli a temperatura ambiente al bisogno.

Io li adoro. Provate anche il Danubio mi raccomando, altro grande classico della rosticceria napoletana.

Ecco i panini napoletani di Silvia.

Bacini golosi,

Jess

Picnic party

standard 15 Settembre 2016 16 responses

Quest’anno per il mio barbecue di compleanno ho deciso di fare un PICNIC PARTY.

Voi direte bella forza, che ci vuole! Ehhhhh ma il bello è stato organizzare un picnic nel giardino di casa che conta soltanto 110 mq. Insomma infilare 30 ospiti e fargli avere un party memorabile non era proprio cosa semplice, ma direi che il risultato è stato veramente fantastico.

Ho iniziato come al solito a progettare con largo anticipo la festa. Volevo che tutti gli ospiti avessero la propria coperta da picnic (5 € l’una) ed il proprio set per mangiare. Ho ordinato delle deliziose coperte impermeabili da un lato (si sa mai che piovesse in quei giorni) a quadri rosse e bianche (colore che sarebbe stato tema della festa) per ogni famiglia.

Ho acquistato anche dei piccoli cestini di paglia (0.50 € l’uno) per ogni coperta su cui adagiare: un piccolo porta popcorn con iniziale di ogni bimbo e coccinella, delle posate rosse e bianche e di legno contenute in mini cestini da picnic di carta fatti a mano,e dei tovagliolini bianchi. Per realizzare i porta popcorn e i cestini porta posate ho usato del cartoncino colorato tagliandolo e attaccandolo con colla a caldo (5 € in tutto). Ad ogni cestino era attaccato un palloncino ad elio o bianco o rosso.

Poi c’è stata l’ideazione della tavola. Questa volta volevo stupire con effetti speciali e avere qualcosa che non fosse una vera tavola ma che al tempo stesso sollevasse il cibo dal prato. E tadan ecco l’idea: le cassette della frutta! Me le sono fatta regalare al mercato e l’effetto è stato strepitoso. Sopra ho messo in una bottiglietta di vetro delle girandole da regalare ad ogni bimbo, dei sacchetti di carta contenenti patatine e popcorn, piatti e bicchieri. Ed è lì sulle cassette che venivano adagiati antipasti, carne grigliata e la torta pizza brownie di compleanno.

Abbiamo servito come antipasto del barbecue:

  • salame fatto in casa
  • original english cheddar
  • schiacciata

Invece il menu del barbecue comprendeva:

Piccola chicca da segnalare la presenza di orsi e il relativo cartello! Ecco una carrellata finale con tutte le foto della festa.

E con questo è tutto!

Spero vi sia piaciuto questo post un po’ lungo ma molto dettagliato su come organizzare un picnic party e come sempre se avete delle domande o volete qualche consiglio sono a vostra disposizione. Potete trovare anche la festa dedicata alla fattoria dello scorso anno.

Party bacini,

Jess